Una mostra esclusiva a cura di A.N.G.E.L.O. Vintage Archive e Maurizio Ceccarelli

Una mostra esclusiva a cura di A.N.G.E.L.O. Vintage Archive e Maurizio Ceccarelli

“Orientalism: From traditional kimono culture to Tokyo street style”

Una mostra esclusiva a cura di A.N.G.E.L.O. Vintage Archive e Maurizio Ceccarelli

 

Raccontare l'eterna contraddizione tra semplicità e stravaganza, in bilico tra gusto squisitamente tradizionale, raffinato design e brillante allegria nipponica: è il tema di una mostra esclusiva che accoglierà i visitatori di Vintage Revolution Natale, la rassegna che dall’1 al 3 dicembre a Cesena Fiera racconta l’evolvere dello stile dagli anni ’20 agli anni ’80.

Uno sguardo che non si posa esclusivamente sul nostro Paese, ma va a indagare tra tradizioni e modernità anche in mondi lontani che crediamo di conoscere ma non sino in fondo. Come il Giappone che sarà il cuore dell’esposizione che si potrà ammirare a Cesena.

 

L'archivio di A.N.G.E.L.O. Vintage Palace, punto di riferimento nel settore della moda vintage, in collaborazione con l’artista Maurizio Ceccarelli, indaga i contrasti del Sol Levante attraverso questa suggestiva mostra che affianca outfit a tema ai quadri dell’artista. Il percorso espositivo si snoda attraverso le tre essenziali sfaccettature dell'estetica orientale:

Street Style - Una moda declinata in stile manga con un'interpretazione realistica delle tendenze tra le strade psichedeliche di Tokyo, raccontata dalle sottoculture che popolano i quartieri trendy di Harajuku e Shibuya indossando W&LT, Walter Van Beirendonck, Vivienne Westwood e vintage.

Traditional -  Con pezzi originali connessi all'iconografia classica orientale come kimono, ombrellini in carta di riso, ventagli dipinti a mano, tabi, calzari e cappelli che parlano di raccolte rurali, rimandando a un immaginario di delicata semplicità e appassionata tradizione.

Designer - Sofisticata sezione che esprime l'influenza dell'estetica nipponica su grandi stilisti contemporanei nella ricerca di forme, linee, materiali e tecnologia, da Issey Miyake a Comme des Garçons, passando per Watanabe e Yohji Yamamoto. In mostra, pezzi preziosi che sintetizzano l'esaltazione della cultura zen alla ricerca non della scontata bellezza ma della sintesi tra contenuto e forma, dando ampio spazio a fit oversize, tinte dark e sovrapposizioni.

 

Maurizio Ceccarelli, in questa esposizione, intende presentare il suo vissuto, la sua crescita artistica, con una accurata selezione di opere che va dal 2009 alle ultimissime del 2017. Indiscussi maestri dell’artista imolese sono Mimmo Rotella per la tecnica e Andy Warhol il padre della Pop Art e questa ispirazione è evidente anche nelle opere proposte in fiera: dalle prime, in cui il decollage come tecnica è il fulcro della sua attenzione, a quelle più iconiche come la serie delle Geishe. L’utilizzo di un linguaggio metropolitano e underground, unito a quello dei murales e dei poster delle metropolitane, rendono i messaggi delle opere  immediati e facilmente interpretabili, adeguati ad un pubblico giovane e dinamico.

 

I protagonisti della mostra

A.N.G.E.L.O. Vintage Palace è uno tra i più importanti negozi e archivi storici di abbigliamento vintage in Italia e in Europa. Nel cuore della Romagna, A.N.G.E.L.O. custodisce un vero tesoro di capi e accessori vintage selezionati con cura in quarant'anni dal fondatore Angelo Caroli e rappresenta un punto di riferimento per i professionisti del settore moda a livello internazionale.

 

Maurizio Ceccarelli, nasce a Sasso Morelli, frazione della città di Imola. Si diploma come Chef. Il cucinare, la creatività delle mescolanze di aromi, sapori e colori diventano il suo primario lavoro, che alterna fino all’età di trentaquattro anni, con altre esperienze che confermano in lui la sua vena creativa, come addetto pubblicitario per una catena di centri d’estetica e nel settore della moda.
Dal 2001 circa, perciò comincia a oscillare sempre più la sua doppia personalità di Chef creativo, con quella di pubblicitario. Sicuramente i viaggi e l’interesse per l’arte, lo portano ad avere attrattiva sempre di più per l’immagine; quelle che ogni giorno circondano le persone, dalle locandine che si trovano negli uffici, ai cartelloni pubblicitari che tappezzano le metropolitane dei grandi centri urbani. A chi nella vita non è capitato di notare un cartello propagandistico e magari il giorno dopo avvistarne uno diverso. Questo non è un pensiero nuovo, già nel 1954, Mimmo Rotella, lo presentò nella sua prima mostra dove espose i manifesti lacerati. Il pensiero invece di Maurizio Ceccarelli, non è quello di esporre un lacerato, ma il frammento. Il manifesto invecchiato, deturpato dal tempo, può ritornare materia nuova con la tecnica del decollage.
Il primo riconoscimento importante per Ceccarelli avviene nel novembre del 2013, dove si aggiudica il terzo posto alla fiera d’arte di Reggio Emilia. Un evento significativo nella carriera dell’artista è sicuramente la sua prima mostra personale, presso “Le vecchie pescherie di Cervia”, luogo di rilievo storico e simbolo della città, dove nel luglio 2014 vengono presentate le sue opere. Per la prima volta nel dicembre 2014 espone presso la fiera “La metamorfosi della materia”, a Parigi nel quartiere del Marais.

Nell’aprile 2015 presso il Magazzino del Sale di Cervia espone la sua personale “A tutto strappo” e nell’estate 2016 espone al Magazzino Darsena la produzione più apprezzabile degli ultimi dieci anni con la personale a “Un mondo strappato” a cura di Francesca Caldari.

Personale riproposta a novembre allo Spazio 98 di Lugo e a ottobre 2017 allo showroom Beza di Ferrara.
Negli ultimi anni ha presenziato a numerose manifestazioni, in molte proposto dalla Galleria Eidos Immagini Contemporanee di Asti, tra queste Arte Forlì Contemporanea e Art Parma Fair.
Da anni partecipa a Vernice Art Fair alla Fiera di Forlì, dove nel 2016 s’è aggiudicato il Concorso Coinè per l’Arte.
Ad ottobre 2017 ha esposto le sue ultime creazioni ad Arte Forlì-Cesena Contemporanea presso la Fiera di Cesena.

 

INFO, ORARI E PREZZI

www.fieravintage.it

Cesena Fiera – via Dismano 3845, Pievesestina Cesena

Orari al pubblico: venerdì 1 dalle 14.00 alle 20.00 - sabato 2 e domenica 3 dalle 10.00 alle 20.00. Preview gratuita su invito per uffici stile e ricerca venerdì mattina: dalle 10.00 alle 14.00

Ingresso: Coupon riduzione scaricabile dal sito www.fieravintage.it  € 6,00 – Intero € 8,00 – Gratis fino a 12 anni.

 

Cesena Fiera